NOTE BIOGRAFICHE

leggete l’intervista pubblicata sul periodico Il Grandevetro e firmata da Guido Siliotto


HABANERA TEATROnote in breve
patstelocarno300La compagnia professionale nasce nella prosa e, dopo anni di apprendistato, praticantato e ruoli in tutti i settori del teatro, produce il primo lavoro: un atto unico dedicato alla vita e alle opere di Ettore Petrolini, dal titolo Petrolini Petrolini, che debutta nel febbraio1997 al Teatro Manzoni di Roma e tocca negli anni successivi vari teatri e festival d’Italia, tra i quali il prestigioso Astiteatro nel 2000.Nel frattempo alcuni componenti di Habanera Teatro si appassionano al Teatro di Figura e, con Patrizia Ascione che, dopo un’assidua frequentazione al Tieffeu di Perugia sulla scultura dei burattini, diventa una vera e propria “scultrice” della gommapiuma, e Stefano Cavallini che frequenta un corso di animazione e costruzione bunraku del Teatro Alegre di Torino, iniziano a produrre e a mettere in scena, nel 2000 Codamozza il Gatto un libero adattamento di una fiaba de Le Mille e una Notte. L’anno successivo, traendo spunto da una serie di tradizioni di diverse regioni europee, Habanera Teatro produce e mette in scena Le 12 notti della Befana , con le musiche originali di Gian Luigi Trovesi e Gianni Coscia, musicisti di fama internazionale, molto vicini all’associazione. Il copione sarà poi premiato nel 2005 con il 1° Premio Nazionale Ribalte di Fantasia, indetto dal Centro Etnografico Ferrarese e dalla Fondazione Otello Sarzi.Codamozza il GattoNel 2002, produce e mette in scena Loira Narpei Circus e crea, sfruttando la caricatura di una famosissima artista circense, un esilarante piece dedicata al Circo nel quale si alternano ben 12 pupazzi animati, finemente scolpiti.
A partire dal 2001 Habanera dà vita al Teatrino del Sole , una rassegna estiva di Teatro di Figura e di laboratori creativi a Marina di Pisa e in diversi Comuni della Provincia di Livorno, creando una vera e propria rete sulla costa della Toscana.
La compagnia allestisce, e debutta nel luglio 2004, Storie di Toscana , spettacolo, composto da 2 fiabe originali ambientate anche scenograficamente nella campagna toscana.
Alla fine del 2005 Habanera Teatro produce Il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart, per marionette a bacchetta, ombre e attore, che debutta il 6 maggio 2006 nel 250. della nascita del musicista austriaco, e tocca, tra gli altri, l’Opera Estate di Bassano del Grappa (VI) e la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, dove colleziona ben 9 esauriti.
Per la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, su indicazione dell’allora direttore artistico per la musica Carlo de Incontrera, Habanera Teatro mette in scena il Petrouchka di Igor Stravinskij, per marionette a bacchetta, burattini, ombre e attore, che debutta nel novembre del 2007 con 6 esauriti.
Sempre nel 2007 Habanera Teatro debutta in maggio con Azzurra Balena, liberamente tratto dal libro Nel blu di Azzurra della scrittrice Leila Corsi.PapagenoNegli ultimi anni la compagnia ha lavorato nei teatri delle città di Ferrara, Cles (TN), Pordenone, Locarno (Svizzera), Perugia, Udine, Varese, Imola (BO), Genova, Firenze, Torino, Piacenza, Bagni di Lucca (LU), Roma, Milano, Gubbio (PG), Mestre (VE), Piombino (LI), Livorno, Sestri Levante (GE), Pisa, Mantova, Guardiagrele (CH), Vicenza, Mondovì (CN), Stabio (Svizzera), Capri (NA), Vallo della Lucania (SA), Eboli (SA), Montecarlo (LU), Colle Val D’Elsa (SI), Celle Ligure (SV), Villadossola (VB) Santa Croce sull’Arno (PI), Cuneo, Alba (CN), Verbania, Barga (LU), e ha partecipato a diversi festival internazionali, tra cui: Maribur di Stabio (Svizzera), Apriti cielo d’Europa di Pontassieve (FI), I Teatri del Mondo di Porto S.Elpidio (MC), il Castello Incantato di Locarno (Svizzera), XIV, XV, XVII e XIX Festival Internazionale delle Figure Animate di Perugia, Teatro anch’io di Pordenone, La Montagna dei Racconti di Chieti, Extrad’arte di Maresca (PT), Burattini al Borgo di Torino, Operaestate Festival di Bassano del Grappa (VI), la Settimana della Micizia di Gatteo Mare (RN), Nuvole di Roseto degli Abruzzi (PE), Figuratevi di Perugia, Nuove Figure di Grosseto, Torino Summer festival.Loira Narpei CircusDal 2005 Habanera Teatro collabora con la Fondazione Teseco per l’Arte con cui ha prodotto gran parte degli ultimi lavori, nel 2009 con La Città del Teatro – Fondazione Sipario Toscana, per la produzione del Don Chisciotte e la Luna e, dal 2007 con la Fondazione Toscana Spettacolo che inizia la distribuzione degli spettacoli di Habanera Teatro, sia per le scuole che per le famiglie, in diversi teatri comunali della Toscana, tra i quali il Teatro Guglielmi di Massa, il Teatro del Costone di Siena, il Teatro Salvini di Pitigliano, il Teatro dei Concordi di Roccastrada, il Teatro Metropolitan di Piombino, il Teatro Pietro Aretino di Arezzo, il Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco AR, il Teatro Giotto di Vicchio FI, il Teatro del Ciliegio di Monterotondo GR, Teatro Roma di Castagneto Carducci LI, Teatro dei Vigilanti di Portoferraio, Teatro dei Coraggiosi di Pomarance, Teatro Verdi di S.Croce sull’Arno e molti altri.Nel 2011 Patrizia Ascione e Stefano Cavallini sono i consulenti scientifici per la mostra internazionale Burattini&Marionette organizzata dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger; nello stesso anno, per Habanera Teatro, vincono il 1° Premio Nazionale Ribalte di Fantasia, indetto dal Centro Etnografico Ferrarese e dalla Fondazione Otello Sarzi alla carriera, per la feconda e qualificante attività da anni svolta nei Teatri di Figura, delle Marionette e delle Ombre. Il premio viene vinto di nuovo nel 2014 quali Maestri d’Arte e nel 2015 per il copione di Cenerentolo, la nuova produzione tratta dall’originale di Perrault, in cui viene rovesciato il genere del carattere principale della storia, con tutte le conseguenze comiche e grottesche che si possano immaginare.
Dal 2014 collabora con il Comune di Vecchiano (PI), per le rappresentazioni scolastiche dei propri spettacoli all’interno del nuovo Teatro Comunale Olimpia.
Cenerentolo debutta il 1° agosto 2015 al Teatrino del Sole e negli anni successivi raccoglie successi in tutti i luoghi dove è stato rappresentato. Nel 2018 ha debuttato in Svizzera a Locarno, alla 19a rassegna del Teatro Mini; vi tornerà, a St. Moritz, il 20 novembre 2018 per la Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza .



scaricate l’intervista pubblicata sul periodico Il Grandevetro