Il Teatrino del Sole ai tempi del Covid-19


Ciao a tutti, a tutti ciao
il coronavirus è qui che ci fa maramao
ma noi lo freghiamo pian pian
perché tutti a casa restiam.

Avete mai visto un palloncino dopo qualche giorno una volta portato a casa? Il primo giorno, quando lo lasciamo andare si appiccica al soffitto, poi l’elio trattenuto dall’involucro di gomma lentamente esce e pian piano il palloncino si sgonfia, fino a scendere. Ma non scende dal soffitto al pavimento in un sol colpo, scende pian piano e a un certo punto, anche se un po’ sgonfio, rimane a metà altezza. Ecco, noi siamo come quel palloncino: fermi a mezz’aria.
Non possiamo mettere i piedi per terra e camminare e non possiamo neanche spiccare il volo perché ali non abbiamo.
E allora, fermi lì, nelle nostre case come quel palloncino, sogniamo l’estate, quando potremo tornare a vivere e a partecipare al nostro Teatrino del Sole, che compie vent’anni proprio quest’anno.
Ve le ricordate quelle serate fresche che ci invitano a uscire dopo una calda giornata trascorsa magari al mare? Bello vero? Tornernno, non temete. E torneranno i nostri spettacoli.
Nel frattempo stiamo alle regole, per il bene di tutti restiamo a casa e se volete ascoltatevi o leggetevi, anche gratuitamente, un libro elettronico o un audiobook dei nostri spettacoli.
Potete partire dalla nostra pagina Libri&Audiolibri e scaricarlo. Come detto alcuni sono gratuiti e sono esattamente i nostri spettacoli come quelli che portiamo sul palcoscenico.
Magari, se li ascolterete o li leggerete, inviateci un commento.

A presto

Stefano Cavallini e Patrizia Ascione

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.