Etiopia travolta dalle proteste dopo l’omicidio di Hachalu Hundessa, il musicista-attivista che cantava per la libertà

Oltre 80 persone sono state uccise in Etiopia durante gli scontri dopo l’assassinio del noto cantante Hachalu Hundessa. Il suo omicidio è stato il detonatore di un clima di tensione e rivolta alimentato da decenni di repressione governativa nei confronti degli Oromo, storicamente emarginati nonostante siano il più grande gruppo etnico del paese. Continue reading