La verità nella fiaba. Re Chicchinella di Emma Dante

Recensione. Al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano, Emma Dante porta in prima assoluta l’adattamento del cunto napoletano Re Chicchinella, andando a chiudere la trilogia – composta dai precedenti “Pupo di zucchero” e “La scortecata” – ch… Continue reading

Il deserto del rimosso. L’indagine EXTRA LIFE di Gisèle Vienne

Recensione. Alla Triennale di Milano è andato in scena in prima italiana il nuovo lavoro della regista franco-austriaca Gisèle Vienne, presentato ad agosto alla Ruhrtriennale di Essen e vincitore del Premio Theatertreffen 2024. Una proposta di lettura … Continue reading

MIRLITONS (di Aymeric Hainaux, François Chaignaud)

“Un concerto, una battaglia, un rituale”. Così si legge nelle note di sala quando ci si reca a vedere lo spettacolo Mirlitons nato dalla sinergia di due forti personalità artistiche come il musicista beatboxer Aymeric Hainaux e del ballerino – maestro … Continue reading

Nel corpo, la verità. Il teatro d’indagine di Giuliana Musso

Intervista. Dopo lo spettacolo visto al Teatro Piccolo Grassi di Milano, Dentro. Una storia vera, se volete, abbiamo raggiunto telefonicamente Giuliana Musso per condividere delle riflessioni e ripercorrere alcune tappe, poetiche e di vita, all’i… Continue reading

TRILOGIA CADELA FORÇA – CAPITOLO I – LA SPOSA E BUONANOTTE CENERENTOLA (di Carolina Bianchi)

Dopo il debutto al Festival d’Avignone la scorsa estate, Carolina Bianchi apre la stagione 2024 di FOG alla Triennale di Milano con il primo capitolo di una trilogia lacerante, che si articola attorno al concetto di violenza. In La Sposa e Buonanotte C… Continue reading

STUPOROSA (di Francesco Marilungo)

Stuporosa – nella Treccani, termine che indica una condizione di smarrimento dei sensi e dell’intelletto – è, nel lavoro coreografico di Francesco Marilungo presentato al Danae Festival, lo stato inconfessabile di elaborazione del lutto. Il giovane reg… Continue reading

BLIND RUNNER (di Amir Reza Koohestani)

Un uomo e una donna corrono, su di un palco vuoto. È una prova di resistenza del corpo o del pensiero? Un esercizio di fuga o di libertà? Ogni settimana si ritrovano, nella sala visite del carcere, ogni settimana lei (rinchiusa per aver esercitato il d… Continue reading

Maria Paola Zedda: “sottrarsi alla logica dell’evento” attraverso Le Alleanze

Alla conclusione dell’edizione 2023 de Le Alleanze dei Corpi, abbiamo avviato un dialogo con la curatrice Maria Paola Zedda, per sondare i confini di un lavoro minuzioso condotto sul territorio milanese, tra pratica di cura e tensione all’ascolto. Inte… Continue reading

I PROMESSI SPOSI ALLA PROVA (di Giovanni Testori, regia di Andrée Ruth Shammah)

Per celebrare il doppio anniversario, i 100 anni dalla nascita di Giovanni Testori e i 150 dalla morte di Alessandro Manzoni, Andrée Ruth Shammah riporta sul palco del Piccolo Teatro di Milano I promessi sposi alla prova attraverso un riadattamento del… Continue reading

“M” (di Marie Chouinard)

In M di Marie Chouinard, presentato a ottobre al Festival MilanOltre nelle sale del Teatro Elfo Puccini, il respiro si cala da una dimensione strettamente naturale/vitale ad una artisticamente genitrice: è il respiro a informare il corpo, a disegnare n… Continue reading

Nuova scena italiana nel mondo: l’architettura di uno scambio

Si svolge in questi giorni a Santiago del Cile il primo appuntamento del progetto Nuova scena italiana nel mondo volto a far conoscere la giovane scena della drammaturgia italiana oltre i confini nazionali. Prossime tappe a Bruxelles, Dakar, Lione, Sto… Continue reading

SEMIDEI (di Pier Lorenzo Pisano)

Il dettaglio di un’anfora del VI secolo a.C : finisce con un’immagine la lettura scenica di un estratto di Semidei (edito da Einaudi nel 2023 assieme ad un altro testo, Per il tuo bene). Pier Lorenzo Pisano la usa come una lamina, che agisce nella memo… Continue reading

DITTICO DELLA DERIVA (di Niccolò Matcovich)

Segnalato dalla giuria del Premio Hystrio 2023 all’interno della sezione “Situazioni drammaturgiche”, Dittico della deriva è un lavoro minuzioso che si offre allo spettatore con una partitura poetica aperta alle possibili reinterpretazioni. L’architett… Continue reading

Ecologia, alleanze e desideri. A Fies la prospettiva è femminista

Dal 14 al 16 luglio si è svolto a Centrale Fies FEMINIST FUTURES, secondo appuntamento del programma estivo dedicato alle arti performative, che attraverso spettacoli, incontri e workshop apre la ricerca e la pratica artistica alle prospettive intersez… Continue reading

Storie che solo certi corpi possono raccontare. Intervista a Chiara Bersani

Intervista. MiX e IMMERSIONI/mare culturale urbano, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, hanno presentato a giugno A Ghost Story della regista e performer Chiara Bersani, vincitrice nel 2018 del Premio UBU come miglior nuova attrice / per… Continue reading

L’ESTINZIONE DELLA RAZZA UMANA (di Emanuele Aldrovandi)

In un tempo pressoché indefinito e dalle tonalità neutre, ma così simile al nostro, un’epidemia virale che trasforma gli esseri umani in tacchini costringe l’umanità all’isolamento domestico. Salvo emergenze eccezionali e mansioni quotidiane necessarie… Continue reading

Giovani che nell’era dei social network scelgono di fare teatro

Dal 26 al 28 maggio si è tenuta a La Spezia la prima edizione del festival Tutta la vita davanti. Festival di teatro per vecchi del futuro, un progetto di SCARTI con la direzione artistica di Alice Sinigaglia, un luogo di incontro e dialogo tra artisti… Continue reading

FAG/STAG. AMICI DI GENERE (di Gabriele Colferai)

Ha vinto il FringeMI nell’edizione dell’anno scorso conquistandosi un posto nella programmazione del Teatro Elfo Puccini (rassegna Nuove Storie), partner del festival. In realtà Fag/Stag. Amici di genere, prodotto da Dogma Theatre Company, è un lavoro … Continue reading

PRIMA (di Pascal Rambert)

Quando l’incontro è vera matrice drammaturgica ed espressiva, allora il teatro ne diviene luogo di possibilità, spazio dell’accadimento ma anche strumento attraverso cui la vita fluisce e si organizza. È questo l’incontro che scandisce la genesi e lo s… Continue reading

SE CI FOSSE LUCE (di Francesca Garolla)

Buio. Il suono dei passi. Dal baule Anahì Traversi estrae un videoproiettore e lo posa su un lungo tavolo centrale. Lo spettacolo prende avvio dall’immagine, le diapositive scure si susseguono con le note scritte dalla regista Francesca Garolla e intro… Continue reading

FROM SYRIA: IS THIS A CHILD? (di N. di Chio, M. S. Fieno)

«Più o meno tutti arriviamo da un dolore». E non importa che dolore sia, la sua genesi è sempre complessa da ricostruire, la sua eredità è ancora più difficile da curare. Di fronte ad esso, avvertiamo come il bisogno di una guida, qualcuno che quel dol… Continue reading

ZIO VANJA (di Simona Gonnella)

Lo Zio Vanja di Anton Čechov, nella regia di Simona Gonnella, è una precisissima trappola dai violenti toni scarlatti. Il luogo dove avviene il dramma è scarno, denso e claustrofobico nel disegno scenico di Federico Biancalani, e autore di quella lenta… Continue reading

Attraversare le pratiche decoloniali. FOG Triennale Milano

Sei anni dopo la prima edizione, FOG Triennale Milano Performing Arts continua a imporsi sulla scena milanese per la propria programmazione contemporanea ibrida, che integra diversi linguaggi: teatro, danza, cinema, musica e performance. Qui una rifles… Continue reading

Abitare il corpo dell’immaginazione. Intervista a Paolo Pierobon

Intervista. A seguito delle repliche al Teatro Elfo Puccini di Milano di Riccardo III, nella regia di Kriszta Székely, abbiamo intercettato l’attore protagonista Paolo Pierobon per una conversazione sulla sua pratica teatrale. In Riccardo III, Shakespe… Continue reading