.

LE 12 NOTTI DELLA BEFANA
la storia di un lungo viaggio, per far tornare la fantasia ai bambini che guardano troppa televisione

click sulla foto per salvarla in alta definizione / click on picture to save it in high definition

Teatro di figura con pupazzi animati in gommapiuma, burattini e attore, con l’uso di tecniche varie, ispirato alla tradizione della Befana toscana e liberamente integrato con riferimenti alle diverse tradizioni regionali italiane ed europee.

soggetto, allestimento scenico e figure: Patrizia Ascione
testi e regia: Stefano Cavallini

Il copione de Le 12 notti della Befana ha vinto il primo premio Ribalte di Fantasia edizione 2005 promosso dalla rivista di tradizioni popolari Il Cantastorie, dalla Fondazione Famiglia Sarzi e dal Centro Etnografico Ferrarese

con Patrizia Ascione e Stefano Cavallini

click on picture to enlarge

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 notti della Befana, teatro di figura, burattini, marionette, ciuchino

12 son le notti, dalla notte del 25 Dicembre alla notte del 5 Gennaio, in cui la Befana intraprende un viaggio che la porterà a riconquistare il suo ruolo che pian piano ha perso nella fantasia dei bambini occidentali, a causa della televisione e della pubblicità.
Per restituir loro la fantasia la Befana dovrà farsi aiutare dai bambini più poveri del mondo: africani, asiatici, sud americani, e russi; e alla fine riuscirà a ripartire carica di regali, appena in tempo per la notte del 5 Gennaio, dopo aver attraversato in lungo e in largo tutta la Terra.

____________________________

Lo spettacolo, è composto da una scenografia di 4 metri costruita in parte in stoffa e in parte in gommapiuma e legno, raffigurante di volta in volta la casa della Befana, la stalla del ciuchino, un bosco e una radura ghiacciata.
Vengono impiegati ben 15 tra burattini, marionette a bacchetta e pupazzi in gommapiuma di varie dimensioni e finemente intagliati di cui uno a grandezza umana.

Un doveroso ringraziamento va a Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia che hanno autorizzato l’uso dei cd In cerca di cibo pubblicato dalla Ecm, e Radici pubblicato dalla Egea, quali musiche di scena.

organizzazione generale: Habanera associazione