.

NARRARE CON LO STOP MOTION
Splash! Gulp! Patatrac! Narrare con le animazioni
——————


Gli insegnanti creativi sono alla costante ricerca di nuovi modi di educare coinvolgendo e motivando gli studenti alla creatività per mezzo dei contenuti multimediali, nonché guidare gli alunni alle tematiche, alle conoscenze, ai principi e alle regole che saranno le basi del loro futuro inserimento nella vita sociale.
L’animazione video a fotogrammi fissi rappresenta una soluzione semplice ed efficace per combinare creatività e socialità.
Detta anche stop frame, questo tipo di animazione favorisce lo sviluppo delle competenze informatiche, linguistiche, matematiche, logiche e spaziali, oltre che facilitare il lavoro collaborativo tra alunni e dunque dei rapporti interpersonali.


"Lavoro minorile" con la classe 3a A della scuola elementare Verdigi di Pappiana (PI) – 2012


"Povertà" con la classe 2a G della scuola media Castagnolo di Pisa (PI) – 2012

Che cos’è l’animazione a fotogrammi fissi?
In pratica, è il processo per cui le immagini di un modello (realizzabile con qualsiasi materiale e tecnica) sono riprodotte a una velocità tale da far sì che il cervello umano interpreti una serie di fotogrammi come un’azione continua.
Il progetto è rivolto agli studenti delle scuole elementari (classi quarte e quinte), medie inferiori e superiori; necessita di un aula laboratorio multimediale e materiale per la creazione dei modelli: carta, plastilina, stoffa, gommapiuma, ecc..


——————
Tempistica (1 sessione = 2 ore)

  • 2 sessioni per creare la storia e lo storyboard (brevi cenni su Soggetto, Sceneggiatura e Piano di Lavorazione)
  • 2 sessioni per creare i modelli e la scenografia (se necessaria)
  • 4 sessioni per filmare l’animazione
  • 2 sessioni per aggiungere titoli, musica ed effetti sonori

Discipline d’interesse
Basi di cinematografia, alfabetizzazione informatica, tecnica della narrazione, musica, manualità artigianale.

Risultato
Uno o piu’ filmati in animazione stop motion della durata minima di 30 secondi ciascuno, che potranno essere proiettati, pubblicati su Internet, oppure copiati su DVD.

Obiettivi perseguiti
La realizzazione di un animazione video è un’attività multidisciplinare (manualità per la costruzione dei modelli, che stimola le abilità creative degli studenti e associa la realizzazione dell’animazione, e del prodotto finito, al divertimento.
La scrittura delle storie e la loro realizzazione filmica, favorirà l’interiorizzazione degli obiettivi che il progetto si prefigge: la sensibilizzazione su valori etico-morali, sociali e civili quali la libertà, legalità, la tutela dell’ambiente, l’identità di genere, il lavoro minorile, la dispersione scolastica, la xenofobia, il razzismo, la solidarietà ecc..
Un altro obiettivo che il progetto si prefigge è far comprendere l’uso del computer quale strumento creativo vero e proprio, assimilabile a un pennello, a una matita, a uno scalpello, e quindi non solo strettamente ludico o esclusivamente lavorativo, ma in grado di concretizzare quella spinta creativa insita in ognuno di noi.
——————
Gli strumenti necessari: computer, telecamere, luci e software, sono messi a disposizione dell’associazione Habanera.
Per la buona riuscita del progetto sono previste almeno 20 ore con due esperti, la presenza dell’insegnante e l’utilizzo dell’aula multimediale con l’apparecchiatura LIM.


Il presente progetto è da considerarsi di massima ed è aperto a qualsiasi proposta di cambiamento o adattamento, oppure a esigenze particolari.

Gli operatori per gruppo saranno:
Patrizia Ascione – scenografa, costumista
Stefano Cavallini – drammaturgo, sceneggiatore, soggettista, regista

Narrare con lo Stop Motion
info: Habanera Teatro